Arredare in stile nordico: dritte per un arredamento moderno senza spendere una fortuna

by Giorgia
Arredare in stile nordico: dritte per un arredamento moderno senza spendere una fortuna

Ammettilo: anche tu hai subito il fascino di quelle belle case fotografate su Instagram, dai toni neutri e dall’aspetto luminoso, e quindi stai facendo un pensierino sull’arredare in stile nordico anche casa tua?

È uno stile minimalista, luminoso e sobrio, ma che crea delle ambientazioni sofisticate e calde, se si sanno ben accostare gli elementi.

Per quanto sia uno stile molto di tendenza, quello nordico (o scandinavo), il rischio che si corre è quello di dar vita a un clima impersonale e finto, ma se si segue qualche dritta il successo è assicurato.

Lo stilo nordico ci piace perché è luminoso, “Instagrammabile”, chic, ma anche economico (da Ikea ci si può sbizzarrire). Infatti non occorre spendere grandi cifre in pezzi d’arredamento né nei complementi d’arredo; bisogna giocare sui colori, sui tessili, sulla semplicità, cercando di immettere qualcosa in grado di donare calore all’ambiente, ad esempio delle candele, degli elementi in colori pastello, dei pezzi in legno vivo. Ma vediamo nel dettaglio delle regole base per un perfetto stile nordico.

Arredare in stile nordico: 5 regole d’oro

Il bianco dev’essere il colore dominante

Lo stile nordico nasce dalle necessità ambientali degli scandinavi: prevede per questo la dominanza del colore bianco così da illuminare essendo che la luce naturale scarseggia; le pareti chiare infatti donano luce e rendono più grandi gli ambienti. Anche i mobili sono bianchi, e solitamente anche i pavimenti (tipico il parquet bianco o comunque chiaro), ma si può scegliere di “riscaldare” l’atmosfera con un bel parquet color legno. Insieme al bianco si mescolano elementi neri, senza che però se ne faccia abuso: deve fare da contrasto e quindi utilizzato in piccoli tocchi per far risaltare il bianco. Ad esempio nei tessili (cuscini, tappeti, sedie) o nei vasi, nelle cornici, nelle stoviglie.

arredare in stile nordico

Elementi geometrici

Un altro elemento ricorrente sono le trame geometriche: spazio a linee, triangoli, blocchi di colore su tessuti e accessori. Tutto e ben definito, semplice e pulito. No a trame troppo stravaganti o dai colori esuberanti.

Arredare in stile nordico la cameretta delle bambine

Elementi naturali

I richiami alla natura nella sua veste più semplice sono uno dei punti cardine dello stile nordico, insieme ad elementi che comunicano calore e protezione dalle fredde temperature nordiche. Quindi sì a tessuti di pelliccia, lana, crochet, pelle, e tutto ciò che ha un aspetto grezzo e naturale, come anche la pietra. Le foglie e il verde sono fantasie che entrano perfettamente bene nel contesto nordico: riempi la casa di piante di colore verde scuro, tipiche dei Paesi del nord Europa, ma riportale anche sulle fantasie di cuscini e biancheria di casa.

Arredare in stile nordico: dritte per un arredamento moderno senza spendere una fortuna

Ma l’elemento naturale che è sicuramente il più importante è il legno, soprattutto se quello tipico dei paesi nordici, come il noce, la quercia, il frassino, la betulla, il rovere. Purché sia lasciato grezzo: i difetti e le imperfezioni sono dettagli di pregio, quindi la texture va esaltata. Troviamo il legno sia nei mobili, che nei rivestimenti murari, che nelle decorazioni.

Palette pastello per creare armonia e morbidezza

Insieme ai colori neutri degli elementi naturali, lo stile nordico ben si sposa con le palette delicate e morbide dei colori pastello: rosa candido o rosa cipria, menta, verde salvia, giallo, turchese, salmone. Ogni colore è ben accetto purché in tonalità desaturata e utilizzato con parsimonia. Il consiglio è quello di scegliere una palette di due o massimo tre colori e seguirla scrupolosamente.

Arredare in stile nordico: dritte per un arredamento moderno senza spendere una fortuna

Arredare in stile nordico vuol dire non lasciare nulla al caso

Ultima regola, che riassume un po’ le precedenti: lo stile nordico non prevede improvvisazione. Dietro l’aspetto rilassato e calmo che questo genere di arredamento prevede c’è uno studio ben preciso verso ogni elemento che lo compone, dai grandi mobili ai soprammobili, alla libreria, alla disposizione di tessili, quadri, lampade, cornici. Quindi non solo la scelta dei materiali, dei colori, delle trame e delle fantasie, ma anche la disposizione e la ricerca di un’armonia generale.

La cosa importante da ricordare, quando si arreda casa in stile scandinavo, è che “less is more”. Non ammassare, non riempire, ma dai ad ogni cosa il giusto respiro e la propria importanza, abbinando tra loro gli elementi che accosti, che siano i soprammobili del mobile in sala o i cuscini del divano, o il tappeto, o le tende.

Quindi, riassumendo, ecco quali sono gli elementi che caratterizzano lo stile nordico:

  • colore bianco dominante
  • colori pastello per ammorbidire gli ambienti e creare vivacità e personalizzazione
  • elementi naturali e grezzi come legno, pietra, pellicce, lana, per donare calore
  • spiccata presenza di flora e fauna, sia nelle trame dei tessuti, sia nella disposizione di piante in casa
  • elementi geometrici ricorrenti
  • studio e attenzione ai dettagli
  • ordine e semplicità

Adesso hai tutti gli elementi per arredare casa in stile nordico: non ti resta che organizzare mentalmente o, meglio, nero su bianco, la tua nuova casa e iniziare a fare shopping, magari partendo proprio da Ikea o ridando nuova vita a ciò che già possiedi. In fondo lo stile scandinavo ama il recupero e il riutilizzo.

Potrebbe interessarti Come organizzare la camera da letto delle ragazze.

Leave a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.